Un ebook “è un libro in formato digitale a cui si può avere accesso mediante computer e dispositivi mobili” (wikipedia), è pertanto un file che può essere letto da computer, tablet, smartphone o appositi dispositivi chiamati eReader.

Molto spesso però si utilizza il termine ebook per indicare un file qualunque che può essere distribuito tramite internet e letto su qualunque dispositivo…non è proprio così.

Esistono dei file che non sono nati come ebook, come il Pdf, creato infatti per la stampa, ma che vengono utilizzati come ebook.

Il formato di ebook che invece si sta affermando come standard è l’ePub, creato nel 2007 e utilizzato già dal primo iPad con l’applicazione iBooks. Altri formati si sono diffusi soprattutto perché alcuni produttori di eReader, Amazon in primis, hanno voluto creare dei formati proprietari, come il mobipocket, che non sono altro che una variante dell’ePub.

 

 

 

Quella tra Pdf ed ePub è una differenza non solo formale ma prettamente sostanziale.

Provate infatti a leggere un Pdf su un Pc e poi su uno smartphone; noterete come la grandezza dei caratteri e l’impaginazione rimanga sempre la stessa, e la lettura sullo smartphone risulterà molto disagevole a causa della grandezza dei caratteri molto piccoli; sarete costretti ad allargare l’immagine oltre il display, come uno zoom, per poter leggere in maniera confortevole, ma a quel punto sarete anche costretti a utilizzare le dita e spostare l’immagine a destra e sinistra per continuare la lettura.

Un ePub invece si adatta alla grandezza dello schermo che utilizzate e non dovrete fare zoom ma semplicemente utilizzare le vostre dita per cambiare pagina.

Con l’ePub potrete scegliere direttamente anche la grandezza dei caratteri per una migliore lettura, anche per chi, come me, comincia a vedere male da vicino…

La caratteristica fondamentale dell’ePub è proprio quella di potersi adattare a qualsiasi display, da quello di un Pc a quello di uno smartphone.

Questo è un punto che a volte risulta difficile da spiegare a chi vuole trasformare il suo libro in un ebook: il numero di pagina non sara mai lo stesso!

Mi capita spesso il cliente che, dopo avergli preparato la prima bozza, mi chiede:”…però a pag. 47 potrebbe mettere più spazio tra la fine del paragrafo e l’inizio del capitolo?…”…il panico…come pag. 47, dove lo sta leggendo l’epub? sul pc? sul tablet? sullo smartphone? magari in verticale on in orizzontale?…in tutti quest casi, infatti, il numero di pagina sarà diverso, magari è pag. 47 sul Pc ma potrebbe essere 110 sullo smartphone. In quel momento capisco che con pazienza dovrò spiegare al cliente cosa è un ePub e soprattutto come funziona.

Che poi c’è ePub ed ePub…ma di questo parleremo un’altra volta

 

E a te serve un ePub o un Pdf? Chiedi liberamente un preventivo